“Quel che fingo di essere e non sono”  Guido Gozzano

 


Ricercare il movimento nascosto,

negli elementi e negli oggetti del quotidiano o del vissuto.

Fermare il movimento della  luce, del colore per rivelarne un altro

estraniante e immaginifico

dove la realtà  si trasforma in simbologia, ora giocosa ora inquietante

dove un soffio trasporta un’anima

dove il vento crea un vortice di sgomento e paura

dove una stella errante lascia la sua scia dorata

dove il buio nasconde presenze mostruose

dove un fiore si fa leggero per un viaggio planetario

dove la sabbia dorata è nutrimento prezioso di  vita

dove uno scatto coglie l’essenza del pensiero

Vita Nolè

logo-10

Annunci